FAQ

FAQ

Quali sono le differenze con PISA? Quali sono le analogie con PISA?
A differenza di PISA, nell’indagine VeCoF si lavora con strumenti di misurazione svizzeri. In questo modo si ottengono dati sull’efficienza del sistema educativo svizzero più significativi di quelli ottenuti con uno studio comparativo internazionale. Diversamente dall’indagine PISA, nelle prime due indagini principali VeCoF tutti i Cantoni hanno partecipato con un campione che consente di trarre conclusioni sulla rispettiva popolazione studentesca. Va inoltre notato che, rispetto a PISA, le indagini VeCoF testano campioni diversi e non vengono selezionati in base all’età (come fatto con PISA con gli allievi 15enni) ma in base al grado scolastico (4° anno HarmoS, 8° anno Harmos o 11° anno Harmos). Nonostante queste differenze vi sono anche molte analogie con PISA. Come nel caso di PISA dal 2015, anche nel contesto dell’indagine VeCoF i test sono svolti in formato digitale sotto la supervisione del personale di progetto. Nell’ambito dell’indagine principale VeCoF  2016 per la matematica, gli allievi hanno svolto il test al computer mentre il test relativo alle lingue della primavera 2017 è stato svolto su tablet. Anche nel test principale 2020 saranno utilizzati i tablet. L’organizzazione dell’indagine, i contatti con le scuole e le comunicazioni con gli attori coinvolti sono ampiamente assimilabili a quelli di PISA. Per le ragioni appena citate è stato decisamente utile potersi avvalere dell’esperienza e delle informazioni disponibili grazie allo svolgimento degli studi PISA.

Esiste il rischio che siano stilate classifiche delle scuole?
I dati raccolti permettono di trarre informazioni sull’efficienza del sistema formativo fino al livello del sistema scolastico cantonale. Non è invece possibile dire nulla – analogamente all’indagine PISA – sull’efficienza delle singole scuole. Non si stilano classifiche delle scuole e i risultati non possono essere associati a singoli allievi, singoli insegnanti o classi. Questo vale anche per i Cantoni nei quali quasi tutti gli allievi di un’annata hanno partecipato all’indagine. Le indagini VeCoF non servono dunque a rilevare le performance di singoli allievi, ma l’efficienza del sistema. Le domande alle quali gli allievi rispondono nell’ambito del questionario servono a raccogliere informazioni generali utili a contestualizzare i risultati utili spiegare il grado di efficienza del sistema e le differenze a livello cantonale.